Bene, eccomi arrivato al terzo articolo. Ormai ci sto prendendo la mano e devo dire che la cosa non mi dispiace affatto. In questo post voglio in parte riprendere il discorso avviato nel precedente intervento, quello in cui ho presentato a grande linee il mio programma elettorale.

Quel documento è stato prodotto come conseguenza di uno studio condotto con alcuni membri della coalizione che mi appoggia: un’analisi sintetica della situazione e delle priorità d’azione identificate da proporre agli elettori di Collesalvetti.

Ho pensato fosse giusto dare valore a questo lavoro rendendolo pubblico: sia per fornire a tutti i cittadini uno strumento di analisi e confronto sulla situazione della nostra comunità; sia per dimostrare che il nostro programma elettorale non è frutto di un lavoro superficiale, ma nasce da un’analisi attenta e concreta di priorità, criticità e, per fortuna, poche emergenze del nostro territorio.

La situazione

Collesalvetti è un Comune di medie dimensioni, profondamente integrato con il territorio livornese e con quello pisano, che negli ultimi anni ha visto realizzati importanti insediamenti produttivi di tipo manifatturiero e di servizio, collegati con le grandi infrastrutture logistiche.

Il comune è caratterizzato da frazioni di varie dimensioni, ognuna delle quali riscontra problemi diversi e specifici. Ad esempio, alcune corrono più di altre il rischio di diventare un “dormitorio” senza avere una propria e indipendente vita sociale.

La situazione dell’ordine pubblico è sostanzialmente buona, fatto salvo l’elevata frequenza di furti e alcuni casi di vandalismo da non sottovalutare.

Nel corso degli anni la popolazione è cresciuta grazie al trasferimento di abitanti dalle città vicine, dando al nostro territorio un ruolo di “attrattore” di residenze.

Il patrimonio edilizio residenziale è in gran parte da rinnovare: tra le tante aree residenziali ed agricole utilizzate, ce ne sono altrettante situate in zone pianeggianti non ancora urbanizzate.

Negli ultimi anni abbiamo registrato una ripresa dell’occupazione nei settori della meccanica,  dei mezzi di trasporto, dei servizi nella logistica, superiore a quella del territorio livornese.

Il turismo non è un punto di forza della nostra economia: poco presente e prevalentemente concentrato nell’agriturismo.

Una parte del territorio è risultato fragile soprattutto in occasione dell’alluvione del 2017, dalla quale, però, sono scaturite importanti realizzazioni di messa in sicurezza con consistenti investimenti regionali e nazionali.

La prospettiva

Nello stendere il programma elettorale ci siamo chiesti: di cosa ha bisogno Collesalvetti per continuare un processo di sviluppo e compiere ulteriori importanti passi avanti?

Tra gli aspetti di prioritaria importanza, a mio avviso c’è bisogno di portare avanti  la programmazione urbanistica nel pieno rispetto dell’ambiente e del territorio, di rafforzare la rete di rapporti con le Università, i poli scientifici e le associazioni di categoria al fine di spingere il più possibile verso un modello di economia circolare affidabile per creare nuovi posti di lavoro, di adottare nuove ed efficaci strategie di marketing territoriale per incrementare l’offerta agro-turistica, in particolare della nostra zona collinare.

Sul tema ambiente va definito, ad inizio legislatura, un piano pluriennale di manutenzioni, in particolare stradali, e messo mano ad interventi rivolti al decoro urbano anche, ma ovviamente non solo, con l’attivazione di cantonieri di frazione.

Fondamentale seguire il completamento degli interventi in corso rivolti alla difesa idraulica e ambientale del territorio.

Efficacia ed efficienza della macchina amministrativa

Per prima cosa occorre focalizzare problemi e potenzialità di ogni singola frazione. In questo senso è necessario sviluppare il patrimonio già esistente di associazioni assistenziali, sportive, culturali, ricreative, di salvaguardia e promozione del territorio.

Bisogna favorire la partecipazione di associazioni, frazioni e singoli cittadini nell’identificare problemi e priorità, al fine di individuare proposte di soluzione da attuare compatibilmente alla necessità di un bilancio economico comunale in perfetto equilibrio.

È necessario infine tutelare il territorio, sia dal punto di vista ambientale che di decoro urbano, attraverso una continua ed efficace manutenzione delle infrastrutture e di ordine pubblico.

Per cercare di raggiungere questi obiettivi serve dare nuovo slancio alla macchina amministrativa comunale, che deve valorizzare competenze, professionalità e gradi di responsabilità.

Solo così potrà offrire e fornire servizi in modo più efficace ed efficiente.

 

Sei d’accordo con la nostra analisi?

Fammi sapere cosa ne pensi, scrivi a info@adelioantolinisindaco.it

Sarò lieto di risponderti e discutere con te per il bene di Collesalvetti.

Adelio. 

© Adelio Antolini 2019. Tutti i diritti riservati.